Cina, in 2012 crescita Pil rallenterà a 8,5% - economista governo

venerdì 25 novembre 2011 16:26
 

PECHINO, 25 novembre (Reuters) - La crescita economica cinese il prossimo anno subirà un ulteriore rallentamento e si assesterà all'8,5% a causa di un indebolimento della domanda esterna.

E' quanto sostiene l'economista del governo di Pechino Lu Zhongyan, vice direttore che tuttavia definisce la riduzione dell'espansione "ragionevole e accettabile".

Sebbene, infatti, le stime di crescita per il 2012 siano al di sotto di quelle di quest'anno, che dovrebbe chiudersi per la Cina con una crescita economica intorno al 9%, l'economista sottolinea come vada considerato il miglioramento della qualità della qualità e della sostenibilità della crescita.

Il Pil cinese è cresciuto nel terzo trimestre di quest'anno del 9,1%. Nel secondo trimestre la crescita era stata del 9,5%, mentre nei primi tre mesi dell'anno si era attestata al 9,7%.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia