Sadi disponibile a valutare opportunità acquisizioni - presidente

lunedì 21 novembre 2011 18:08
 

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Sadi è pronta a valutare opportunità di acquisizioni, se si dovessero profilare all'orizzonte.

E' quanto ha detto a Reuters il presidente della società che opera nella gestione dei rifiuti e delle bonifiche ambientali, Alberto Azario.

"Siamo acquisitivi", ha spiegato Azario, parlando a margine della presentazione alla 'Small cap conference', nella sede di Borsa Italiana. "Siamo aperti a valutare eventuali opportunità". Il presidente ha ricordato che diversi operatori, in particolare quelli focalizzati sulle sole bonifiche, sono in difficoltà.

Azario ha aggiunto che non è in programma la cessione della divisione architettura, che rappresenta appena il 10% del fatturato. "E' in programma il rilancio dell'attività, non la vendita", ha affermato il presidente. "Puntiamo sullo sviluppo del business all'estero. E crediamo di riportare la divisione in utile l'anno prossimo".

Per quanto riguarda il core business, Azario ha detto che la discarica di Barletta "comincerà ad operare a metà dell'anno prossimo, forse prima".

Il presidente ha sottolineato che nel 2011 l'attività di bonifiche ha registrato una contrazione legata alla frenata del settore immobiliare, ma "ci sono bonifiche indispensabili". Come quelle messe in cantiere dal gruppo Eni , cliente di Sadi, che, ha sottolineato l'AD Pier Giorgio Cominetta, "ha un piano di bonifiche molto corposo, la cui applicazione, però, dipende dagli accordi con le autorità locali".

Cominetta ha detto che Sadi "non intende entrare nel segmento della raccolta dei rifiuti" e che, sul fronte della produzione di energia da fonti rinnovabili, il focus è sulle biomasse, in particolare sulle "soluzioni di gassificazione".

Azario, infine, ha posto l'accento sulle "barriere all'entrata" nel settore, aggiungendo che per un operatore estero "è più facile comprare una realtà italiana" che tentare di sbarcare con le proprie forze.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia