11 novembre 2011 / 16:49 / tra 6 anni

PUNTO 1-Atlantia, utile 9 mesi sale a 713 mln, cala debito

* Utile cresce 5,5% su base omogenea

* Calo 1% traffico in Italia, -0,6% per mezzi pesanti

* Liquidità a 4 miliardi a fine settembre (Aggiunge dettagli)

di Stefano Bernabei

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Atlantia ha chiuso i primi nove mesi dell‘anno con un utile di competenza del gruppo a 713 milioni di euro in crescita quasi del 25% per effetto del consolidamento di una controllata brasiliana e della plusvalenza dalla cessione di Strada dei Parchi. Al netto di queste componenti la crescita sarebbe del 5,5%.

Lo si legge in una nota della holding a cui fa capo la principale concessionaria autostradale italiana, Autostrade per l‘Italia, che registra nei primi nove mesi un calo dell‘1% di traffico sulla rete italiana.

“Pur in presenza di una progressiva contrazione dei volumi di traffico connessa alla difficile congiuntura economica, resta prevedibile per l‘esercizio in corso un miglioramento dei risultati operativi della gestione rispetto a quelli registrati nel 2010”, dice Atlantia nel valutare l‘evoluzione prevedibile della gestione.

L‘Ebitda dei primi nove mesi è stato pari a 1,87 miliardi (+5,6%) su oltre 3 miliardi di ricavi consolidati.

Su base omogenea, escludendo cioè il contributo della controllata brasiliana, l‘incremento dell‘Ebitda è stato del 4,2%.

I ricavi da pedaggio sono stati pari a 2,55 miliardi in crescita di 199 milioni (+8,5%) sui 9 mesi del 2010, grazie a 127,7 milioni di maggiorazioni tariffarie da riconoscere in pari importo all‘Anas, a circa 42 milioni di incrementi di tariffa decisi a inizio anno e a 36 milioni di contributo della brasiliana Triangolo do Sol. Il calo del traffico ha invece un effetto negativo sui ricavi “stimabile in 19 milioni di euro”.

Atlantia comunica che il traffico sulla rete italiana gestita dal gruppo risulta in flessione dell‘1% nei primi nove mesi dell‘anno mentre cresce del 6,9% sulla rete gestita all‘estero.

“In particolare la categoria ”2 assi“ (auto e furgoni) ha subito un calo dell‘1,1% ed i veicoli a 3 o più assi una flessione dello 0,6%”, si legge nella nota.

Le riserve di liquidità ammontano a oltre 4 miliardi ed è in calo l‘indebitamento finanziario netto, al 30 settembre 2011, pari a 8,8 miliardi, a seguito della cessione di Strada dei Parchi.

Atlantia spiega inoltre di aver ulteriormente svalutato per 18 milioni, al 30 settembre 2011, la propria partecipazione in Igli che aveva già svalutato di 30,8 milioni nei 9 mesi 2010, per effetto della valutazione ai prezzi di mercato delle azioni Impregilo, controllata da Igli.

(In Redazione a Roma Giselda Vagnoni, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224354, Reuters Messaging: stefano.bernabei.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below