November 11, 2011 / 2:19 PM / 6 years ago

PUNTO 2-Generali, netto 9 mesi a 825 mln (-37%), in tr3 19,5 mln

5 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Generali ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto in calo del 37,1% a 825 milioni dopo svalutazioni complessive per 824 milioni.

In particolare le svalutazioni sui titoli sovrani della Grecia sono salite a 329 milioni (erano 140 milioni a fine giugno). A seguito del nuovo piano di salvataggio discusso a livello comunitario a fine ottobre, Generali ha svalutato anche i titoli con scadenza successiva al 2020, spiega una nota.

Nel solo terzo trimestre l'utile netto è stato di 19,5 milioni di euro, contro i 439,8 milioni di un anno prima, frutto dell'inasprimento del "contesto macroeconomico segnato da un'eccezionale crisi dei mercati finanziari e dei debiti sovrani", si legge nella nota.

Il risultato operativo si mantiene nei nove mesi stabile a 3,1 miliardi con una forte crescita nei rami Danni (+36,4% a 1,2 miliardi), che rappresenta la migliore performance negli ultimi tre anni. Il combined ratio è sceso al 96,6% dal 98,8% di fine settembre 2010. Nel segmento Vita, invece, il risultato è stato di 1,98 miliardi (-14,1%).

I premi lordi complessivi nei nove mesi sono stati di 51,3 miliardi (-4,6%), di cui 16,9 miliardi nei Danni (+2,3%) e 34,4 miliardi nel Vita (-7,7%).

Il titolo ha chiuso in rialzo del 2,31% a 12,42 euro seguendo la scia del rimbalzo di tutto il mercato. Lo stoxx europeo del settore ha guadagnato il 3,75%. Dall'inizio dell'anno Generali è uno dei titoli che è sceso meno (circa il 15%).

I commenti degli analisti appaiono cauti. Un broker estero parla di "un buon insieme di risultati anche se non particolarmente eccitante con il settore Danni che ha una performance solida e supera le attese, mentre Vita e servizi finanziari soffrono un po' più delle aspettative l'attuale scenario macro".

Un altro parla di utile leggermente sotto le attese ma a causa di svalutazioni più alte delle aspettative e sottolinea la buona performance del business non Vita.

GENERALI VEDE UTILE OPERATIVO 2011 IN PARTE BASSA 4-4,7 MLD

Per il 2011 Generali vede un risultato operativo nella parte bassa del range indicato tra 4 e 4,7 miliardi, si legge nelle slide di presentazione agli analisti. "Un target che consideriamo ancora ragionevole anche se nella parte bassa del range, dato l'attuale scenario economico", ha spiegato il Cfo Raffaele Agrusti.

La società conferma anche la propria politica di dividendo con un payout del 40%. "Il gruppo ha una generazione di risultato operativo e di cash flow evidentemente solida, quindi al momento non vedo motivi per cambiare la guidance sul dividendo", ha spiegato il Group-Ceo Giovanni Perissinotto nella conference call con gli analisti. "Tuttavia il nostro board prenderà una decisione sulla base dei risultati ottenuti a fine anno e dei livelli di Solvency", ha aggiunto.

Il manager non ha voluto commentare l'eventualità - avanzata da un analista - di distribuire una parte del dividendo in azioni. "Come ho già detto le varie opzioni saranno esaminate dal board", si è limitato a dire.

Il gruppo non intende cambiare l'asset allocation sui titoli sovrani e quindi continuerà ad acquistare bond governativi italiani, ha poi specificato Agrusti.

La stima di un free cash flow al 2014 a 4 miliardi formulata con i conti del primo trimestre è invece diventata "sicuramente eccessiva", ha aggiunto Agrusti.

Solvency Paga Regolamentazione Italia, Oggi Al 115%

Dal punto di vista patrimoniale, il patrimonio netto è di 15,8 miliardi (-9,4% rispetto a fine 2010) con un Solvency I che scende al 118% dal 132% di fine anno. Con l'applicazione evenetuale del decreto anti-crisi l'indice salirebbe al 122%.

In realtà - viene spiegato nelle slide - il Solvency I risente di un effetto negativo straordinario dovuto all'applicazione della regolamentazione italiana che prevede una doppia contabilizzazione delle perdite sugli Afs. In caso contrario il coefficiente salirebbe dunque al 137%.

Oggi il coefficiente è al 115% senza però conteggiare l'utile del mese, ha detto Perissinotto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below