Generali, netto 9 mesi a 825 mln (-37,1%) nuove svalutazioni Grecia

venerdì 11 novembre 2011 14:35
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Generali ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto in calo del 37,1% a 825 milioni dopo svalutazioni complessive per 824 milioni.

In particolare le svalutazioni sui titoli sovrani della Grecia sono salite a 329 milioni (erano 140 milioni a fine giugno). A seguito del nuovo piano di salvataggio discusso a livello comunitario a fine ottobre, Generali ha svalutato anche i titoli con scadenza successiva al 2020, spiega una nota.

Il risultato operativo si mantiene stabile a 3,1 miliardi con una forte crescita nei rami Danni (+36,4% a 1,2 miliardi), che rappresenta la migliore performance negli ultimi tre anni. Il combined ratio è sceso al 96,6% dal 98,8% di fine settembre 2010. Nel segmento Vita, invece, il risultato è stato di 1,98 miliardi (-14,1%).

I premi lordi complessivi sono stati di 51,3 miliardi (-4,6%), di cui 16,9 miliardi nei Danni (+2,3%) e 34,4 miliardi nel Vita (-7,7%).

Dal punto di vista patrimoniale, il patrimonio netto è di 15,8 miliardi (-9,4% rispetto a fine 2010) con un Solvency I che scende al 118% dal 132% di fine anno. Con l'applicazione evenetuale del decreto anti-crisi l'indice salirebbe al 122%.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia