Pop Milano, prestito Atlantis "assolutamente performing" - Chiesa

venerdì 11 novembre 2011 09:30
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - I finanziamenti per circa 150 milioni concessi da Pop Milano al gruppo Atlantis-BpPlus, al centro di un'inchiesta giudiziaria, sono considerati "assolutamente performing".

Lo ha detto il direttore generale, Enzo Chiesa, nella conference call per la presentazione dei risultati del terzo trimestre, rispondendo alla domanda di un analista circa la classificazione di questi finanziamenti nell'ambito del portafoglio crediti della banca.

Ieri la Guardia di Finanza di Milano ha eseguito una serie di perquisizioni a carico dell'ex presidente di Bpm Massimo Ponzellini nell'ambito dell'inchiesta condotta dal pm Roberto Pellicano che ipotizza i reati di associazione a delinquere e ostacolo all'autorità di vigilanza. L'inchiesta ha preso avvio da un rapporto ispettivo di Bankitalia del giugno scorso, dal quale, dice il decreto, emergerebbero elementi che "inducono a ipotizzare l'esistenza di un fenomeno associativo coltivato in parte all'interno delle strutture della stessa Bpm". Fenomeno che il decreto definisce "associazione affaristico criminale".

Al centro delle indagini, dicono le fonti, ci sono una serie di finanziamenti considerati anomali, fra i quali quello di 148 milioni di euro al gruppo Atlantis-BPplus Gioco Legale.

Chiesa non ha voluto commentare sula vicenda.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia