10 novembre 2011 / 16:19 / 6 anni fa

PUNTO 1-Prysmian, salgono ricavi e margini in 9 mesi, affina guidance

(Aggiunge dettagli da comunicato, confronto)

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Prysmian archivia i primi nove mesi con ricavi e margini in crescita, e affina la guidance sull'Ebitda adjusted a fine 2011.

Il produttore di cavi, si legge in un comunicato, ha archiviato il periodo con ricavi in crescita organica del 12%, a quota 5,604 miliardi di euro, mentre l'Ebitda adjusted è salito a 408 milioni (281 milioni un anno prima, +45,3%).

Il risultato operativo adjusted è stato pari a 305 milioni, in crescita del 36,9% rispetto ai 224 milioni dei primi nove mesi del 2010.

L'utile netto adjusted è pari a 168 milioni (120 milioni un anno prima, +40%). Il dato non adjusted porta a una perdita per 159 milioni, dopo accantonamenti per 199 milioni legati alle indagini antitrust.

La posizione netta è negativa per 1,389 miliardi. Alla fine del primo semestre, il dato era pari a 1,378 miliardi. In un'intervista che risale ad alcuni mesi or sono, l'AD Valerio Battista aveva indicato un obiettivo di indebitamento a fine anno "tra i 1.200 e i 1.300 milioni".

Prysmian ha affinato la guidance sull'Ebitda adjusted a fine anno, portandola ad una cifra attorno a 555 milioni di euro, rispetto alla precedente forchetta 530-580 milioni.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati del primo semestre, Battista aveva affermato che la guidance sull'Ebitda 2011 rifletteva una crescita organica dei ricavi del 5-10%.

PROCEDE INTEGRAZIONE CON DRAKA

Commentando i risultati, Battista sottolinea che "l'integrazione con Draka, dopo il varo della nuova struttura organizzativa e manageriale, procede in linea con i piani e inizia a concretizzarsi anche sotto il profilo commerciale con l'avvio dell'integrazione delle gamme prodotti e della ottimizzazione del footprint produttivo e logistico. Alla fine del terzo trimestre siamo in grado di confermare i target annuali di redditività previsti, pur nel recente contesto di deterioramento dello scenario macroeconomico".

Per quanto riguarda l'integrazione con Draka, Prysmian ricorda che il target di sinergie è stato elevato a 150 milioni annui a regime (entro il 2015) e aggiunge che "i primi benefici sono attesi per fine 2011".

Il varo della nuova struttura organizzativa e manageriale, effettiva da luglio 2011, si legge nel comunicato, "ha consentito di individuare un'efficienza pari a circa il 25% del senior management, entro il primo trimestre 2012, e di nominare circa 300 nuove ruoli chiave. Il deployment di tutte le strutture operative è in corso e sarà completato entro l'anno. L'integrazione con Draka prosegue in linea con i piani e inizia a concretizzarsi anche sul versante produttivo, commerciale e logistico".

Nella nota si legge che "il recupero della domanda globale è stato sostanzialmente trainato dalla crescita dei paesi emergenti, mentre in Europa i tassi di crescita sono ancora decisamente contenuti, anche a causa delle politiche restrittive attuate dai vari paesi. Negli Stati Uniti, infine, le azioni di stimolo introdotte dal governo hanno consentito, a partire dall'esercizio precedente, l'avvio di una modesta ripresa economica. Le crescenti preoccupazioni sulla sostenibilità dei livelli di indebitamento dei paesi dell'area euro e degli Stati Uniti rappresentano, tuttavia, un elemento di incertezza sulle prospettive di crescita della domanda globale nei prossimi trimestri".

Detto ciò, Prysmian "conferma, per l'intero esercizio 2011, l'incremento dei volumi nel business dei cavi a media tensione per le utilities e nei prodotti del segmento Industrial più esposti agli andamenti ciclici del mercato. Il business dei cavi per le costruzioni, invece, dopo un primo semestre in lieve crescita rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente, ha fatto registrare nel corso del terzo trimestre un rallentamento della ripresa in diverse aree geografiche. Prosegue, infine, l'andamento positivo della domanda per i business ad alto valore aggiunto della trasmissione di energia, energie rinnovabili, oil&gas e per i cavi in fibra ottica destinati ai principali operatori del settore Telecom".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below