November 10, 2011 / 3:44 PM / 6 years ago

PUNTO 1-A2A, netto 9 mesi scende a 114 mln, mol 2011 visto -5/10%

4 IN. DI LETTURA

* Pesano Edison e investimento in montenegrina Epcg

* Indebitamento fine anno atteso intorno a 4 mld

* Titolo cede 2,7% in Borsa (Aggiunge dettagli da conference call)

di Giancarlo Navach

MILANO , 10 novembre (Reuters) - Utili in decisa contrazione per A2A nei primi nove mesi. Pesano sui conti l'effetto negativo della partecipazione in Transalpina di Energia, la holding che controlla il 61,3% di Edison per oltre 40 milioni e i risultati "significativamente inferiori" su base annua della controllata montenegrina Epcg. Tutti fattori che spingono la superutility di Milano e Brescia a ridurre la guidance di mol per l'anno, intorno al 5-10% rispetto al risultato del 2010.

In Borsa il titolo sta cedendo il 2,6%, peggiore perfomance singola fra le blue chip a fronte dell'indice Ftsemib che sale dello 0,5% poco prima delle 17, ai minimi della giornata. "La società ha ridotto la guidance per l'anno, l'indebitamento è salito rispetto al primo semestre, Epcg non genera i soldi attesi. Ci sono tutti i motivi per vendere", osserva un analista di una banca d'affari italiana.

Nei nove mesi l'utile netto scende a 114 milioni di euro da 436 milioni registrati nei primi nove mesi 2010 principalmente per effetto delle differenti plusvalenze generatesi nel primo semestre del 2010 (cessione Alpiq) e del 2011 (cessione Metroweb) e per il risultato di Transalpina di Energia.

Nel terzo trimestre la società scivola in rosso per 6 milioni.

I ricavi sono pari a 4,351 miliardi, in crescita di oltre 310 milioni anche per effetto del consolidamento della partecipata montenegrina Epcg.

L'indebitamento è atteso per fine anno intorno ai 4 miliardi, più o meno stabile rispetto a quello al 30 settembre pari a 3,935 miliardi, che risulta però in aumento se confrontato con quello di fine giugno che era pari a 3,758 miliardi.

La stessa controllata montenegrina dovrebbe registrare su base annua una performance "significativamente" inferiore per effetto della significativa contrazione della produzione idroelettrica e della contrazione dei livelli tariffari relativi al periodo aprile-novembre, nonostante ci si attenda un incremento significativo degli stessi a partire dal mese di dicembre, spiega A2A in un comunicato.

Il direttore generale, Renato Ravanelli, nel corso di una conference call con i giornalisti, ha parlato di "fattori specifici e temporanei" per quanto riguarda l'investimento nel Montenegro che darà risultati nel lungo termine e legati "a ulteriori sviluppi nel settore delle rinnovabili e al collegamento con l'Italia che sta predisponendo Terna. Abbiamo fatto un investimento coerente con lo svilupo industriale di A2A e la valorizzazione di questi impianti ci sarà quando sarà operativo il collegamento fisico con l'Italia. Ci vorrà ancora qualche anno", ha detto il manager.

Ravanelli ha poi spiegato che "oggi la capacità da fonte idroelettrica installata è di circa 800 mw e nel Paese c'è la possibilità di ulteriori sviluppi. C'è un progetto per realizzare nuove centrali idro per 400 mw e noi, attraverso Epcg, seremo attenti". Ravanelli sottolinea, tuttavia, che per poter fare investimenti nel paese balcanico, occorre un sistema tariffario più stabile. "Abbiamo chiesto di modificare l'assetto della regolamentazione tariffaria basata su tariffe annuali. Per poter fare investimenti occore un sistema più stabile a lungo termine".

Infine, nessuna indicazioni sulla politica dei dividendi, tema molto sensibile per A2A e per i suoi principali azionisti, i comuni di Milano e Brescia. (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below