A2A, netto a settembre scende a 114 mln da 436, mol 2011 visto -5/10%

giovedì 10 novembre 2011 14:21
 

MILANO , 10 novembre (Reuters) - A2A chiude i primi nove mesi con un utile netto in contrazione a 114 milioni di euro da 436 milioni registrati nei primi nove mesi 2010 principalmente per effetto delle differenti plusvalenze generatesi nel primo semestre del 2010 (cessione Alpiq) e del 2011 (cessione Metroweb) e per il risultato di Transalpina di Energia, la holding che controlla il 61,3% di Edison.

Lo dice un comunicato.

I ricavi sono pari a 4,351 miliardi, in crescita di oltre 310 milioni anche per effetto del condolidamento della partecipata montenegrina Epcg.

La posizione finanziaria netta è pari a 3,9 miliardi di euro.

La stessa controllata montenegrina dovrebbe però registrare su base annua una performance "significativamente" inferiore per effetto della significativa contrazione della produzione idroelettrica e della contrazione dei livelli tariffari relativi al periodo aprile-novembre, nonostante ci si attenda un incremento significativo degli stessi a partire dal mese di dicembre, spiega il comunicato.

Tenuto inoltre conto che l'esercizio 2010 beneficerà nel confronto con l'esercizio in esame di maggiori effetti one-off positivi per circa 20 milioni di euro, il margine operativo lordo 2011 dovrebbe attestarsi su valori in contrazione complessivamente tra il 5% e il 10% rispetto al 2010.

(Giancarlo Navach) (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia