PUNTO 1-Autogrill, netto trim3 86,6 mln, vede ricavi 2011 5,8 mld

giovedì 10 novembre 2011 13:37
 

(Aggiunge dettagli da nota)

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Autogrill archivia il terzo trimestre con Ebitda e ricavi in aumento e restringe la guidance sull'intero 2011 sulla base di nuove ipotesi di tassi di cambio.

L'utile netto di competenza si attesta a 86,6 milioni di euro rispetto ai 93,4 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente, che includeva anche 9,1 milioni di utili dalle attività Flight successivamente cedute, si legge in una nota.

L'Ebitda si attesta a 233 milioni da 227,5 milioni, i ricavi consolidati salgono a 1.667 milioni (+2,1% a cambi correnti, +5,1% a cambi omogenei).

Sulla base dei risultati dei primi nove mesi e delle vendite di ottobre il gruppo prevede di chiudere l'esercizio 2011 con ricavi a circa 5,8 miliardi e un Ebitda compreso tra 615 e 620 milioni. Rispetto alle stime comunicate sino a oggi la guidance è stata aggiornata sulla base dei cambi medi previsionali per l'anno (1,40 per euro/dollaro e 0,87 per euro/sterlina da 1,35 per euro/dollaro, 0,86 per euro/sterlina).

Con i risultati del secondo trimestre il gruppo aveva confermato la guidance di ricavi consolidati tra 5,8 e 5,9 miliardi e un Ebitda tra 610 e 640 milioni.

Nelle prime 43 settimane il gruppo ha riportato vendite in aumento del 2,7% a cambi correnti (+4,5% a cambi omogenei) rispetto allo stesso periodo 2010.

L'indebitamento finanziario netto al 30 settembre è pari a 1.441,3 milioni da 1.575,5 milioni al 31 dicembre 2010.

I risultati del trimestre, sottolinea il comunicato, "sono stati conseguiti nonostante un andamento del traffico non particolarmente positivo: in crescita negli aeroporti di Stati Uniti ed Europa, statico o in calo lungo le autostrade, per effetto della crisi di alcune economie nazionali, della contrazione dei consumi e del prezzo dei carburanti alla pompa ai massimi storici. In particolare, il traffico sulle autostrade in Italia, tradizionalmente tra i piu stabili, segna una diminuzione dello 0,7%5 sull'intera rete".   Continua...