Hera, netto nove mesi 84 mln +6,2%, vede mol 2015 a 800 mln +32%

giovedì 10 novembre 2011 13:24
 

MILANO , 10 novembre (Reuters) - Il gruppo Hera ha chiuso i primi nove mesi del 2011 con un utile netto di 84 milioni di euro, in salita del 6,2% su ricavi pari a 2,901 miliardi, in crescita del 12,6%, secondo un comunicato.

Il Mol nel periodo si attesta a 466,7 milioni, in salita dell'8,2%.

L'utility di Bologna ha anche approvato il piano industriale al 2015 che prevede un Mol a quota 800 milioni a fine piano, con una crescita del 32%. Il Roi (Return on Investments) è atteso al 10,5% (8,5% nel 2010) e il rapporto fra posizione finanziaria netta e margine operativo è vista a circa 2,7 volte (3,1 nel 2010), grazie a un migliorato equilibrio sul fronte dei flussi finanziari.

Il focus dell'azienda è sulla crescita organica: penetrazione commerciale, opportunità da gare gas, qualità del servizio ed efficientamento dell'insieme dei servizi. Il piano prevede anche una forte attenzione alla sostenibilità con la produzione energetica da fonti rinnovabili vista crescere dell'89,9%.

In ogni caso, il Piano non trascura opportunità già emerse o che dovessero crearsi da allargamenti di perimetro o integrazioni di filiera, conclude la nota.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia