PUNTO 1-Lottomatica, trimestre in crescita, conferma target 2011

giovedì 3 novembre 2011 19:43
 

(Riscrive con dettagli da nota e da conference call)

MILANO, 3 novembre (Reuters) - Lottomatica chiude il terzo trimestre con risultati in crescita che la rendono fiduciosa di raggiungere gli obiettivi di fine anno, rivisti al rialzo lo scorso luglio.

I ricavi sono saliti del 34,2% a 740,9 milioni, l'Ebitda è aumentato del 18,7% a 237 milioni, l'utile netto è stato di 58,5 milioni rispetto alla perdita di 13,2 milioni di un anno prima. Nei nove mesi l'utile è in crescita a 126,6 milioni da 51,1 milioni, i ricavi salgono a 2,15 miliardi da 1,67 miliardi.

"Il terzo trimestre dimostra la sostenibilità della spinta che è stata registrata nel primo semestre, siamo fiduciosi che le nuove guidance bilancino correttamente i rischi e le prospettive di crescita", ha detto l'AD Marco Sala nel corso della conference call, in cui ha ribadito che i nuovi target sono "raggiungibili".

Il settore dei giochi e delle scommesse si conferma quindi ancora una volta resistente alle fasi di crisi: "Dai dati che abbiamo ad oggi non vediamo alcun cambiamento rispetto ai trend registrati finora", ha detto l'AD rispondendo a una domanda in merito al peggioramento della situazione economica in Italia.

I ricavi totali delle attività italiane sono cresciuti nel trimestre del 54,8% a 458,5 milioni. La raccolta delle lotterie istantanee è salita dell'11,7% a 2,39 miliardi, la raccolta del Lotto è aumentata del 37,7% raggiungendo 1,75 miliardi.

La raccolta degli apparecchi da intrattenimento è stata di 2,79 miliardi (+153%), grazie in particolare alle nuove videolotterie che hanno generato una raccolta di 1,76 miliardi.

I ricavi del settore lotterie della controllata Usa GTECH sono aumentati a 226,3 (+11,9%), quelli del segmento di SPIELO International sono stati pari a ?45,6 milioni da 59,8 milioni.

All'estero Lottomatica continua a guardare con interesse alla Grecia, con uno sguardo prudente, però, sull'evoluzione della situazione politica ed economica. Escluso quindi a breve l'acquisto di licenze sulle lotterie istantanee, il gruppo potrebbe entrare nel paese nel 2012 con il business delle videolotterie sul modello italiano, ha detto Jaymin Patel, presidente e AD di GTech. Negli Usa attende invece sviluppi sulla lotteria del New Jersey.   Continua...