Ing taglierà 2.700 posti di lavoro, svalutazioni Grecia in trim3

giovedì 3 novembre 2011 09:29
 

AMSTERDAM, 3 novembre (Reuters) - Ing taglierà 2.700 posti tra dipendenti a tempo indeterminato e posti a contratto, a fronte di un deterioramento del mercato che ha portato a svalutazioni sulla Grecia e su altri titoli.

Il gruppo olandese di servizi finanziari, che ha ribadito l'intenzione di procedere con i piani di quotazione delle attività assicurative entro la fine del 2013, ha iscritto a bilancio una svalutazione pretasse da 467 milioni di euro sui titoli greci in portafoglio per portarli a valore di mercato e ha detto di aver svalutato tutti i suoi bond al valore di mercato.

L'utile netto del gruppo nel terzo trimestre si è attestato a 1,69 miliardi di euro, leggermente sopra le attese medie di 1,62 miliardi indicate in un sondaggio Reuters.

L'utile netto dello stesso periodo dell'anno scorso - quando i risultati avevano sofferto l'impatto di svalutazioni legate alle attività assicurative Usa - è stato rivisto a 239 milioni di euro per riflettere un cambiamento delle politiche contabili.

Ing taglierà 2.700 posti, di cui 2.000 dipendenti a tempo pieno, ossia il 10,5% delle attività olandesi retail banking, e 700 posizioni a contratto.

Nei primi scambi in borsa il titolo cede circa un punto percentuale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia