Fiat pesante su dati debito, volano risp e priv su conversione

venerdì 28 ottobre 2011 11:14
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Fiat in netto ribasso a Piazza Affari penalizzata, secondo operatori e analisti, dal dato sul debito netto emerso ieri dalla trimestrale.

Volano invece le risparmio e le privilegiate di Fiat e Fiat Industrial dopo l'annuncio che le due società proporranno agli azionisti la conversione in ordinarie, andando ad avvicinarsi al premio proposto.

Intorno alle 11 Fiat cede il 5,5% a 4,82 euro, con volumi sostanzialmente in linea con la media.

Le risparmio FIAn.MI e le privilegiate FIA_p.MI balzano del 20% circa.

Fiat Industrial , che ieri ha annunciato una trimestrale definita in generale dagli analisti "molto buona", dopo un avvio positivo gira in ribasso ed è in asta di volatilità con un calo teorico intorno al 4%.

Le risparmio FIn.MI e le privilegiate FI_p.MI di Fiat Industrial mettono a segno progressi rispettivamente del 28% circa e del 35% (teorico, il titolo è in asta di volatilità).

"I risultati di Fiat dal punto di vista operativo sono in linea ma ha deluso il debito netto", commenta un operatore.

Il gruppo Fiat ha chiuso il terzo trimestre con trading profit a 851 milioni di euro da 705 milioni del consensus degli analisti elaborato dalla società, rivedendo al rialzo il target sul trading profit 2011 e confermando gli altri.

Il debito netto industriale a fine settembre era pari a 5,8 miliardi da 3,4 miliardi di fine giugno.   Continua...