Mediobanca, netto trim1 a 57 mln, pesa crisi mercati, CT1 all'11,1%

venerdì 28 ottobre 2011 11:01
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Mediobanca ha chiuso il primo trimestre dell'esercizio 2011-2012 (luglio-settembre) con un utile netto di 57 milioni di euro, in forte calo dai 127,6 milioni di un anno prima a causa del perdurare della crisi del debito sovrano della zona euro e della conseguente debolezza dei mercati finanziari.

Il margine di intermediazione scende del 7,8% a 459,9 milioni, frutto di un margine di interesse in crescita del 7,5% a 281,8 milioni e di proventi da negoziazione negativi per 12 milioni, spiega una nota.

Nel trimestre sono state effettuate ulteriori rettifiche sui titoli di stato della Grecia per 44,5 milioni, portando il valore al 50% del nominale. Si sono registrate anche svalutazioni per 24,4 milioni su azioni disponibili per la vendita.

Dal punto di vista patrimoniale, il Core Tier 1 a fine settembre è all'11,1%, sostanzialmente stabile rispetto all'11,2% a fine giugno. La raccolta è stabile per oltre 51 miliardi con disponibilità liquide per circa 17 miliardi.

Le previsioni per l'intero esercizio sono condizionate dall'impatto della crisi dei mercati e in questo contesto la gestione dell'istituto sarà improntata a privilegiare la patrimonializzazione e la dotazione di liquidità, conclude la nota.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia