Ubs chiude trimestre con solido utile nonostante scandalo trading

martedì 25 ottobre 2011 08:39
 

ZURIGO, 25 ottobre (Reuters) - UBS ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in calo del 39% a 1,02 miliardi di franchi (833 milioni di euro), sopra le attese del mercato grazie a una rivalutazione contabile che ha compensato la perdita da 1,85 miliardi di franchi legata a transazioni non autorizzate scoperte il mese scorso

Gli analisti interpellati da Reuters si aspettavano in media un utile di 276 milioni di franchi.

L'attività della banca d'affari ha registrato una perdita lorda di 650 milioni, dopo l'utile di 376 milioni del trimestre precedente, accompagnata da ricavi in calo in tutte le aree di business a causa della difficile congiuntura. "Le condizioni di mercato e l'attività di trading difficilmente miglioreranno", ha previsto Ubs.

L'AD ad interim Sergio Ermotti, succeduto a Oswald Gruebel dopo lo scandalo sul trading non autorizzato, ha detto che sta mettendo a punto il piano di ristrutturazione dell'investment bank in vista dell'investor day del 17 novembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia