UniCredit, situazione liquidità stabile, benvenuti nuovi soci-AD

martedì 20 settembre 2011 18:46
 

MILANO, 20 settembre (Reuters) - UniCredit ha una situazione di liquidità stabile, monitora attentamente le evoluzioni dei mercati ma ritiene di poter gestire questa fase in modo positivo, e non ha particolari esigenze sul fronte del funding in dollari.

Lo ha detto l'AD Federico Ghizzoni nel corso di un briefing con la stampa in cui ha ribadito che tutte le discussioni sul capitale verranno affrontate con il piano industriale, previsto per fine anno.

"La situazione che monitoriamo con maggiore attenzione è la liquidità. Su questo punto siamo abbastanza positivi e tranquilli. La presenza geografica ci dà un mano importante e la situazione è stabile", ha spiegato Ghizzoni.

"Stiamo lavorando sul nostro piano industriale. Vogliamo uscire con un piano realistico, credibile e ambizioso e tutti i discorsi relativi al capitale, non necessariamente all'aumento, verranno definiti e annunciati insieme al piano", ha spiegato sottolineando che il timing previsto per il piano è per fine anno anche se non esclude che situazioni di "estrema volatilità" dei mercati possano comportare un rinvio.

Sul capitale "non abbiamo ancora avviato un dibattito interno" - ha sottolineato poi Ghizzoni -; non è che la banca può rafforzare il capitale solo con una right issue, può agire in diverse direzioni, le stiamo considerando tutte".

Ghizzoni ha poi dichiarato di non aver percepito alcun malumore interno sul suo operato e ha ribadito che Polonia e Turchia sono paesi da cui la banca non intende uscire.

Sulla possibilità di ingresso di nuovi soci, anche cinesi, Ghizzoni non ha preclusioni: "chiunque abbia intenzione di investire e supportare il gruppo sul lungo termine è il benvenuto", ha detto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia