Intesa SP, raggiunto numero uscite piano con esodo incentivato-Fabi

giovedì 6 ottobre 2011 16:06
 

MILANO, 6 ottobre (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha informato le organizzazioni sindacali del gruppo che le adesioni all'esodo incentivato, nell'ambito dell'accordo stipulato per la gestione delle eccedenze di personale dichiarate nel piano 2011-2013, sono state 2.450 tramite pensionamenti anticipati e quasi 1.500 con adesione al fondo esuberi.

"Ciò consente - si legge in una nota della Fabi - di adempiere pienamente e volontariamente, alla previsione di riduzione del personale di 3.000 unità entro la fine del 2013, senza le pesanti ricadute sociali che stanno purtroppo avvenendo nel settore bancario in molti paesi europei".

La Fabi ha accolto con soddisfazione la notizia e ritiene che "in questo quadro, risulterebbe inutile da parte dell'azienda procedere a manovre coercitive che riguarderebbero un numero esiguo e residuale di persone - peraltro più che largamente compensato dalle richieste di accesso al fondo esuberi e getterebbe un' ombra sul complesso del Piano di Impresa rispetto al clima tra i lavoratori, chiamati a processi di riconversione e future riorganizzazioni".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia