Bnp Paribas, netto trim3 crolla 56%, pesano accantomenti

mercoledì 5 novembre 2008 09:02
 

PARIGI, 5 novembre (Reuters) - Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione) ha chiuso il trimestre a settembre con un calo dell'utile netto del 55,6% rispetto a un anno prima, a 901 milioni di euro, a causa dell'aumento degli accantonamenti legati alla crisi finanziaria. Il costo del rishio, che misura il livello degli accantonamenti, è salito a 1,992 miliardi di euro a fine settembre, in aumento di ben quattro volte rispetto a un anno prima e oltre le previsioni degli analisti. La banca francese, la prima per capitalizzazione, sottolinea che la cifra riflette maggiori accantonamenti in aree come l'investment banking e il business estero.

La media delle stime raccolte da Retuers tra gli analisti indicava un netto in calo del 37% a 1,27 miliardi di euro.

L'impatto della crisi sui ricavi del terzo trimestre è stato pari a 507 milioni di euro mentre sugli accantonamenti le turbolenze finanziarie hanno pesato per 1,19 miliardi di euro.