PUNTO 2-Auto, aprile -7,5% per problemi consegne, quota Fiat 35%

lunedì 4 maggio 2009 19:55
 

(aggiunge commenti, contesto)

MILANO, 4 maggio (Reuters) - Le immatricolazioni di auto di aprile in Italia tornano al segno negativo, con un -7,53%, dopo il +0,24% di marzo, primo rialzo da dicembre 2007, a causa di difficoltà sul fronte dell'offerta, legata a un balzo della domanda di auto ecologiche, dicono le associazioni di categoria.

Secondo i dati del ministero dei Trasporti, le immatricolazioni si attestano a quota 188.406.

Aprile 2009 ha lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al 2008, ma le vacanze pasquali possono aver pesato in modo negativo sui dati.

Il gruppo Fiat FIA.MI segna un calo del 3% a 66.260 veicoli. La sua quota di mercato sale al 35,17% dal 32,62% di marzo 2009 e dal 33,54% di aprile 2008.

Se si considerasse anche Opel, che potrebbe essere acquisita da Fiat, la quota sarebbe del 41,2% circa, secondo i dati di aprile.

Il marchio Fiat raggiunge ad aprile una quota del 27,4% (+1,1%). La quota del brand Lancia in aprile è passata al 4,8 dal 4,4% del 2008%. Alfa Romeo ottiene ad aprile il 3% del mercato (+0,2% rispetto ad aprile 2008). Il modello più venduto è quello della Fiat Punto.

Sui dati delle immatricolazioni di aprile si riflette anche "il fatto che una alta percentuale degli ordini in portafoglio si riferisce a vetture la cui domanda è letteralmente esplosa, grazie alla formula incentivante e che, quindi, non possono essere in pronta consegna", dice una nota l'Unrae.   Continua...