Mps, in 2008 ampio calo costi e ancora maggiore in 2009 - Vigni

mercoledì 4 marzo 2009 12:59
 

SIENA, 4 marzo (Reuters) - Le sinergie messe in atto da Mps (BMPS.MI: Quotazione) hanno prodotto nel 2008 un ampio calo dei costi e questo trend proseguirà in modo ancora più marcato nel 2009.

"In termini di sinergie da costo avremo un ampio segno meno nel 2008 e un ancora più ampio contenimento dei costi nel 2009", ha detto il direttore generale Antonio Vigni a margine dell'assemblea che ha approvato la fusione per incorporazione della banca Toscana.

In particolare proprio questa operazione "permetterà un recupero di efficienza attraverso la razionalizzazione delle strutture e dei processi operativi del gruppo. I benefici dall'integrazione sono quantificabili annualmente in 48 milioni di sinergie di costo e 31 milioni di maggiori ricavi attesi", si legge in una nota della banca diffusa dopo l'assemblea.

Per l'incorporazione di banca Toscana "non sono previsti esuberi di personale".

Vigni a questo proposito ha ricordato che nel 2008 il gruppo Mps ha attuato 1900 uscite e 700 assunzioni di giovani "con un saldo netto di 1200 unità, cioè oltre il 40% di quanto programmato nel piano".