Crisi, Metro Italia annuncia piano riassetto, 295 in mobilità

mercoledì 4 febbraio 2009 18:21
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Metro Italia Cash and Carry, controllata dell'omonimo big tedesco del retail (MEOG.DE: Quotazione), ha annunciato un piano di riassetto che tra l'altro prevede l'avvio di procedure di mobilità per 295 addetti sul totale di oltre 5000 collaboratori dell'azienda in Italia.

Lo dice una nota di Metro Italia dopo l'incontro in cui sono state illustrate ai sindacati le linee guida del piano.

Gli interventi puntano alla "maggior focalizzazione sulla clientela professionale" (Horeca, Bar e Retailers) e a un parallelo "consistente taglio sui costi di funzionamento" spiega la nota, aggiungendo che le procedure di mobilità sono concentrate nell'area delle vendite e in particolare sui Magazzini "classici" di superficie superiore ai 10.000 mq.

Nei prossimi giorni verrà avviata la fase negoziale alla ricerca "di soluzioni condivise dalle parti sociali". Metro è presente in Italia con 48 magazzini in 16 regioni, conta oltre 1,2 milioni di clienti professionali attivi e ha circa 5.000 collaboratori, ricorda il comunicato.

A livello mondiale i dipendenti del gruppo sono più di 300.000, per un fatturato 2008 stimato a 68 miliardi di euro. Da Francoforte, a metà gennaio la capogruppo Metro ag aveva preannunciato un piano di 15.000 esuberi globali da qui al 2012.