Ubs, perdita netta trim2 sopra attese a 1,4 miliardi di franchi

martedì 4 agosto 2009 08:56
 

ZURIGO, 4 agosto (Reuters) - Ubs UBSN.VX ha chiuso il secondo trimestre con una perdita netta di 1,4 miliardi di franchi svizzeri, contro i 358 milioni dell'analogo periodo dell'anno scorso e si mantiene 'cauta' sulle prospettive future.

L'annuncio non è tuttavia giunto inaspettato: a fine giugno l'istituto svizzero aveva lanciato un profit warning sul periodo in esame.

Il risultato comprende delle perdite sui crediti da 1,213 miliardi di franchi, costi di ristrutturazione per 582 milioni e oneri per il deprezzamento del goodwill per 492 milioni legati all'annunciata vendita di Ubs Pactual.

Le uscite nette di capitale nella gestione patrimoniale sono alte, salite a 16,5 miliardi di franchi a fine giugno, rispetto a 17,3 miliardi dell'anno precedente, quelle sugli attivi sono state pari a 17,1 miliardi, mentre il Tier 1 è salito al 13,2%.

La situazione sui mercati ha visto un miglioramento nel corso del secondo trimestre, con un aumento del prezzo degli attivi, ma non c'è ancora in vista alcuna ripresa, dice l'istituto.

Gli analisti interpellati da Reuters si aspettavano in media una perdita netta dopo le tasse di 1,12 miliardi di franchi e uscite nette di capitale per 12 miliardi nella gestione patrimoniale e 6 miliardi nella gestione di attivi.