Italia, produzione calzature -10% valore trim1, ordini in calo

giovedì 4 giugno 2009 13:19
 

MILANO, 4 giugno (Reuters) - Nei primi tre mesi dell'anno la produzione italiana di calzature ha subito una contrazione del 10,1% del proprio valore e del 12,2% in termini quantitativi, rispetto a un anno prima.

Gli ordinativi tra gennaio e aprile si sono contratti del 7,4%, di cui -5,3% quelli provenienti dall'Italia e -9,1% gli ordinativi dall'estero.

I principali mercati di sbocco dei prodotti italiani sono Francia e Germania, mentre la Cina rimane di gran lunga il principale paese esportatore con destinazione Italia, con quasi 200 milioni di euro di calzature venduti nei primi due mesi, il 41% in più rispetto a un anno prima.

I dati sono stati presentati in occasione dell'assemblea annuale dell'Anci, l'associazione di settore.