Danieli vede Ebitda 15-20% sotto target,payout stabile o in calo

venerdì 3 aprile 2009 17:04
 

MILANO, 3 aprile (Reuters) - Danieli (DANI.MI: Quotazione) stima che l'effetto del calo della domanda di acciaio influenzerà "pesantemente" il bilancio del gruppo e valuta che l'impatto possa tradursi in una riduzione del 15/20% dell'obiettivo indicato di un Ebitda di 280/300 milioni di euro.

Lo dice una nota, aggiungendo che, per quanto riguarda la distribuzione della cedola, "la percentuale sull'utile da destinare al dividendo sarà mantenuta in linea rispetto al passato o diminuita in relazione alle valutazioni del momento".

Premettendo che Danieli "ha sempre mantenuto una certa attenzione sul tema, privilegiando investimenti in azienda", la nota sottolinea che la decisione in merito si prenderà in ottobre, considerando la situazione del momento e soprattutto le previsioni sull'evoluzione della crisi "che saranno più realistiche, auspicabilmente, di oggi".

A febbraio, in occasione della diffusione dei risultati del primo semestre al 31 dicembre 2008, il gruppo aveva previsto risultati di fine esercizio inferiori del 15% circa rispetto agli obiettivi.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA03420]