PUNTO 4 - Risanamento, ok Consob a esenzione obbligo Opa

giovedì 3 settembre 2009 21:10
 

(aggiunge nota Risanamento)

di Andrea Mandalà e Gianluca Semeraro

MILANO, 3 settembre (Reuters) - La Consob ha dato il via libera all'esenzione delle banche che hanno sottoscritto il piano di salvataggio di Risanamento (RN.MI: Quotazione) dall'obbligo di Opa sulla totalità delle azioni del gruppo immobiliare.

Lo ha riferito Risanamento in una nota in cui comunica che "Consob ha ritenuto che risultano sussistenti tutti i presupposti (...) ai fini della applicabilità dell'esenzione dagli obblighi di offerta pubblica di acquisto".

Con il semaforo verde della Commissione, che aveva chiesto alle banche creditrici un supplemento di informativa relativo al piano, si inserisce un tassello decisivo alla sofferta operazione che dovrebbe portere al salvataggio di Risanamento e al controllo da parte degli istituti di credito. Questi ultimi infatti avevano condizionato il loro ok definitivo al piano al via libera della commissione circa l'esonero dall'opa previsto nei casi di ristruttturazione aziendale.

I prossimi passaggi saranno ora l'approvazione dei conti semestrale che deve avvenire in continuità aziendale e, soprattutto, sul fronte giudiziario, la decisione del Tribunale di Milano sulla richiesta di fallimento da parte della procura.

Il cda sulla semestrale è atteso per domani 4 settembre, il deposito in tribunale del piano già sabato 5 o lunedì 7, spiega una fonte vicina alla situazione, rispetto alla scadenza ultima di mercoledì 9.

L'udienza sulla richiesta di fallimento è in programma il 22 settembre.

FINANZIAMENTI BANCHE SU BOND DA 272 MLN EURO   Continua...