Alitalia, per cda si attende provvedimento Tremonti su prestito

martedì 27 maggio 2008 12:14
 

ROMA (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Alitalia dovrebbe riprendere in serata se arriverà dal governo il provvedimento annunciato dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti che consentirà alla compagnia aerea di appostare a patrimonio netto il prestito ponte da 300 milioni concesso alla compagnia dal governo Prodi il 22 aprile scorso.

Lo ha detto una fonte vicina al dossier.

"Il cda ieri si è interrotto perché non è ancora arrivato il provvedimento del governo che consente di portare a patrimonio netto il prestito ponte. La disposizione è importante non tanto per l'approvazione del bilancio 2007 quanto per le valutazioni che il cda dovrà fare in merito alla continuità aziendale e che devono essere riferite alla situazione attuale", ha detto la fonte.

Sulla natura del provvedimento che deve essere adottato dal governo, la fonte ha poi aggiunto che "non è necessario un provvedimento legislativo".

La ripresa del cda è attesa nel pomeriggio dopo la chiusura della borsa, ma se il provvedimento di Tremonti non fosse ancora giunto è prevedibile un ulteriore slittamento.

 
<p>Giulio Tremonti in una foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>