23 luglio 2008 / 13:59 / 9 anni fa

PUNTO 1 - Espresso, utile netto sem1 -27% a 36,4 mln, Mol -21%

(Aggiunge riduzione personale a paragrafi 5 e 6)

ROMA, 23 luglio (Reuters) - Il gruppo Espresso ESPI.MI chiude il primo semestre con un risultato netto di periodo in calo del 27,1% a 36,4 milioni rispetto allo stesso periodo del 2007.

Il fatturato scende del 3,3% a 543,2 milioni e il margine operativo lordo del 21,2% a 96,7 milioni.

La nota del gruppo, nel commentare i risultati, dice che i margini del primo semestre 2007 "beneficiavano di un effetto positivo straordinario di 11,6 milioni (7,8 milioni a livello di utile netto) dovuto al diverso trattamento contabile del TFR conseguente alle variazioni normative".

Al netto degli effetti straordinari dovuti al TFR il risultato netto scende del 13,6% e il Mol del 12,9%.

Il risultato del primo semestre 2008 risente di fattori negativi sul fronte dei ricavi (pubblicità e vendite) compensati solo in parte da altri positivi (prodotti opzionali) e da recuperi sui costi, spiega la nota.

"Ciò è avvenuto grazie agli investimenti realizzati negli anni passati e ai primi effetti di una serie di nuove iniziative intraprese nel 2008 che, a regime, anche attraverso riorganizzazioni aziendali che comporteranno una riduzione di circa 100 persone nei prossimi tre anni, determineranno una diminuzione dei costi su base annua di circa 40 milioni", spiega la società.

L'Espresso avverte però che "qualora il negativo andamento della pubblicità dovesse accentuarsi, si darà corso a ulteriori azioni di riduzione dei costi operativi, inclusi quelli del personale".

Analizzando la situazione economica la nota dice che "la raccolta pubblicitaria, penalizzata dal progressivo peggioramento della congiuntura economica internazionale e nazionale, ha registrato nel semestre un sensibile calo (-10% circa) della pubblicità commerciale nazionale de La Repubblica e dei periodici, mentre è risultata in crescita, a tassi più elevati del mercato, la pubblicità locale (+5,7%) e quella su internet (+30,3%).

Nel secondo trimestre anche il settore radiotelevisivo ha sofferto una battuta di arresto che ha portato a un fatturato semestrale in flessione del 5,8% rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente", dice la nota.

Per il resto dell'anno il gruppo prevede diffusioni delle testate in linea al primo semestre e anche "per la raccolta pubblicitaria non si prevede, per il secondo semestre, un'inversione di tendenza".

"I risultati economici dell'anno in corso saranno positivi, ma inferiori a quelli conseguiti nel 2007 anche al netto degli eventi straordinari una tantum di cui aveva beneficiato lo scorso esercizio per effetto della nuova normativa sul TFR e del ricalcolo della fiscalità differita", spiega la nota.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale facendo doppio clic su [nBIA2315f].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below