Sorin cede business unit Vascular Therapy a CID Investimenti

martedì 2 dicembre 2008 10:41
 

MILANO, 2 dicembre (Reuters) - Sorin SORN.MI ha perfezionato la cessione della business unit Vascular Therapy riformulando di conseguenza le previsioni sull'intero esercizio 2008 a parità di perimetro.

Lo dice una nota, precisando che il fatturato, inizialmente atteso stabile, a parità di perimetro senza Vascular Therapy è atteso in crescita dell'1%, il margine Ebitda è stimato superiore al 12% contro l'11,5% della previsione precedente e l'indebitamento netto è visto inferiore a 277 milioni da inferiore a 280 milioni.

Per effetto della cessione, Sorin Group deconsoliderà linea per linea le attività del business vascolare coronario con efficacia retroattiva dall'1 gennaio 2008, contabilizzando il risultato economico sotto la voce "Risultati delle attività oggetto di dismissione".

L'impatto su base annuale sarà approssimativamente di -17 milioni sul fatturato, +6 milioni sull'ebit e +3 milioni sull'ebitda.

L'indebitamento netto si ridurrà di 3 milioni circa nel 2008, per effetto dell'incasso del corrispettivo della vendita, e di ulteriori 8 milioni circa nel 2009, per effetto della liquidazione di crediti e debiti associati alla Business Unit Vascular Therapy.

La cessione genererà una perdita a livello consolidato per attività dismesse associate alla cessione stimata nell'ordine di 7 milioni, incluso 1 milione per oneri di ristrutturazione legati alla cessione.

La business unit è stata ceduta a CID Investimenti, un consorzio di investimento guidato dalla società indipendente di private equity IP Investimenti e Partecipazioni Spa. L'accordo contempla una clausola di partecipazione a futuri introiti legati a determinate transazioni concernenti il portafoglio di proprietà intellettuale.

"Il perfezionamento di questa operazione rappresenta un passo importante per Sorin Group, perché conferma l'impegno a focalizzare le proprie risorse sulle tre aree del business cardiovascolare: Heart Valves, Cardiopulmonary e Cardiac Rhythm Management", afferma nella nota l'AD André-Michel Ballester.

La transazione segue la cessione delle attività endovascolari a Datascope nel giugno 2008.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA02618]