Ania, in 2008 risultato auto in perdita, prima volta da 2001

giovedì 2 luglio 2009 11:32
 

ROMA, 2 luglio (Reuters) - Nel 2008 la gestione economica delle polizze Rc Auto è tornata in perdita per la prima volta dal 2001.

E' quanto ha detto il presidente dell'Ania, Fabio Cerchiai, nella sua relazione all'assemblea annuale dell'associazione.

"Nel 2008, su 100 euro di premi incassati dalle imprese ne sono stati spesi 101 per sinistri e costi gestionali. Il conto economico della r.c. auto, per la prima volta dal 2001, ha dunque registrato, per il complesso dell'industria assicurativa italiana, un risultato in perdita, seppur lieve", ha detto Cerchiai.

Secondo il presidente delgli assicuratori italiani, "se non si riuscirà a intervenire incisivamente sui costi, la tendenza alla progressiva riduzione dei prezzi verificatasi negli ultimi anni è destinata verosimilmente a interrompersi".

A pesare sui conti delle assicurazioni, oltre ad un andamento anomalo rispetto ad altri paesi delle spese per sinistri, ci sono le novità introdotte dal precedente governo in materia di bonus/malus.

"Sono risultati dirompenti,distorsivi e negativi gli effetti delle disposizioni introdotte per legge, due anni or sono, in materia di clausole bonus/malus. Le più favorevoli condizioni di prezzo, così imposte per norma in favore dei nuovi assicurati e dei responsabili di sinistri in concorso di colpa, sono destinate a determinare, nel tempo, un maggior costo a carico di tutti gli altri assicurati".

Per il presidente dell'Ania si sono "compromessi equilibri indispensabili nella logica tariffaria del sistema bonus/malus. È stata così minata alla base la possibilità stessa di continuare ad applicarlo in futuro".