PUNTO 1-Snia, per Kpmg dubbi su continuità aziendale, titolo giù

venerdì 20 giugno 2008 16:13
 

(aggiunge dettagli da relazione, background)

MILANO, 20 giugno (Reuters) - Nella relazione di Kpmg al bilancio consolidato 2007 di Snia SIAI.MI si sottolineano "rilevanti incertezze" che "possono far sorgere dubbi sulla continuità aziendale del gruppo".

Nell'esercizio 2007 e in quelli precedenti il gruppo "ha sofferto significative perdite d'esercizio, con conseguente assorbimento di risorse finanziarie", dice la società di revisione, e "i dati disponibili circa l'andamento dei primi mesi 2008 indicano l'esistenza di nuove perdite e l'assorbimento di ulteriori risorse finanziarie".

Il titolo a Piazza Affari intorno alle 15,30 è sospeso al ribasso con un calo teorico di oltre il 9% a 0,49 euro.

Snia ha chiuso il 2007 con una perdita netta di 25,6 milioni di euro. Al 31 dicembre il patrimonio netto consolidato risultava negativo per 8,4 milioni di euro.

A giudizio di Kpmg, il bilancio consolidato 2007 del gruppo Snia è conforme agli standard Ue (Ifrs) e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria, il risultato economico, le variazioni del patrimonio netto e i flussi di cassa del gruppo.

I revisori evidenziano che nelle note esplicative gli amministratori hanno indicato di aver redatto il bilancio consolidato nel presupposto della continuità aziendale sulla base delle azioni intraprese per superare la difficile situazione economica, patrimoniale e finanziaria del gruppo.

Sempre nelle note, prosegue la relazione, gli amministratori hanno descritto le "significative incertezze legate al buon esito delle azioni intraprese", con particolare riferimento al reperimento di ulteriori risorse finanziarie, rispetto a quelle reperite nel 2007 attraverso l'aumento di capitale, per far fronte ai fabbisogni finanziari del gruppo necessari per la realizzazione del piano industriale 2008-2010 e per la normalizzazione dei debiti scaduti verso i fornitori, oltre che all'andamento del mercato e all'ingresso da parte del gruppo nel nuovo settore del biodiesel.

"Tali rilevanti incertezze, oltre agli altri profili riportati nelle note esplicative, possono far sorgere dubbi sulla continuità aziendale del gruppo Snia", conclude Kpmg.