PUNTO 4 - UniCredit rimbalza, norme Consob frenano speculazione

mercoledì 1 ottobre 2008 19:37
 

(aggiunge dichiarazioni Piccini, Profumo in Rai)

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) riprende fiato in borsa e recupera parzialmente il -12% di ieri con volumi che sono già una volta e mezza la media mensile dell'intera seduta e pari al 2,1% del capitale.

Dopo una mattinata difficile con numerose sospensioni al ribasso, il titolo è ripartito nel primo pomeriggio con rinnovato vigore anche dopo le disposizioni di Consob che ha ristretto le norme sulle vendite allo scoperto, vietando anche quelle di titoli in prestito, secondo i trader.

Alle 16,05 UniCredit sale del 5,47% a 2,745 euro ma in seduta è arrivato a toccare fino a +13,5%. In mattinata aveva segnato un minimo di almeno dieci anni. Nelle ultime sedute ha perso il 25% arrivando ieri a una capitalizzazione di Borsa di 37 miliardi scarsi.

INFONDATE VOCI DIMISSIONI PROFUMO, NESSUN CDA STRAORDINARIO

La mattinata è stata comunque densa di voci e smentite. In particolare una fonte del gruppo ha dichiarato come prive di fondamento le voci di dimissioni dell'AD Alessandro Profumo.

In tarda mattinata poi erano circolate voci di un consiglio di amministrazione straordinario, anche questo smentito da una fonte del gruppo. Si è invece tenuta una riunione del management committee, convocata da tempo, e quindi ordinaria.   Continua...