CONTI 2007 - Generali, utile netto visto a 2,9 mld (più 22%)

giovedì 13 marzo 2008 15:53
 

 MILANO, 13 marzo (Reuters) - Generali (GASI.MI: Quotazione) annuncerà
per il 2007 un utile netto di 2,9 miliardi di euro, in crescita del 22% rispetto
ai 2,4 miliardi del 2006, e pagherà agli azionisti un dividendo intorno a 0,95
euro da 0,75 euro assegnati sul bilancio 2006.
 Queste le previsioni degli analisti sentiti da Reuters in vista
dell'annuncio dei risultati dello scorso esercizio, attesi per lunedì prossimo,
17 marzo.
 A fine febbraio l'AD Giovanni Perissinotto aveva dichiarato che la compagnia
avrebbe superato l'obiettivo di utile netto pari a 2,8 miliardi di euro previsto
dal piano industriale. 
 Gli analisti vedono ancora spazi di crescita per il titolo della compagnia
triestina, apprezzato per il carattere difensivo e per le buone performance
anche in condizioni avverse di mercato.
 "Ci aspettiamo risultati forti che supereranno gli obiettivi del gruppo ...
L'assenza di esposizione al credito strutturato fornisce un porto sicuro anche
in fase di turbolenze dei mercati", affermano gli analisti di KBW.
 Secondo Société Générale "il mercato reagirà positivamente all'annuncio dei
risultati e il titolo continuerà a fare meglio dei concorrenti nell'attuale fase
di debolezza dei mercati, grazie al carattere difensivo".
 "I risultati saranno in linea con i target del piano strategico", dicono gli
analisti di Merrill Lynch che ritengono tuttavia improbabile una revisione al
rialzo del piano e l'annuncio di obiettivi più aggressivi.
 Oddo Securities sostiene che Generali dovrebbe procedere all'acquisto delle
minorities in Italia e Germania con lo scopo di creare un gruppo completamente
integrato in Europa". Oddo inoltre definisce "discutibili", su un orizzonte di
medio termine, gli attacchi di cui è stata oggetto la governance della
compagnia, alla luce dell'andamento dei risultati fondamentali e borsistici,
superiori rispetto ai concorrenti.
 Per quanto riguarda il dividendo, la decisione del Cda potrebbe tenere conto
della distribuzione di un'azione gratuita ogni dieci possedute, effettuata a
metà 2007 che rappresenta un'altra forma di remunerazione degli azionisti.
 Il gruppo ha annunciato il mese scorso una crescita dei premi lordi da
lavoro diretto nei rami danni e vita nel 2007 pari al 2,7% a 64,779 miliardi di
euro.
Di seguito le stime raccolte su utile e dividendo, rispettivamente in
miliardi di euro e in unità di euro.
                  media    mediana   massimo    minimo   2006   n. stime
 
 utile netto      2,926     2,9       3,033      2,872    2,4     10
 dividendo        0,94      0,95      1          0,85     0,75     7
 Hanno partecipato al sondaggio Bnp Paribas, Deutsche Bank, KBW, Kepler,
Mediobanca, Merrill Lynch, Oddo Securities, SocGen, WestLb, Vontobel.