CORRETTO - Coin, vendite in linea a novembre, non pensa a cedola

lunedì 1 dicembre 2008 19:58
 

Corregge titolo e attacco precisando che il riferimento a vendite in linea al 2007 riguarda il mese di novembre

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Il gruppo Coin GCN.MI ha registrato finora nel periodo prenatalizio un andamento delle vendite "esattamente" in linea con quello di un anno fa, condizionato dalle condizioni climatiche e non dalla recessione.

Lo ha dichiarato in un'intervista telefonica a Reuters l'AD Stefano Beraldo, aggiungendo che alla prossima assemblea di bilancio proporrà la non distribuzione degli utili sotto forma di dividendi per destinarli invece agli investimenti.

"Il business in questo momento, prima di Natale, sta andando esattamente come un anno fa. Novembre si è chiuso sostanzialmente in pareggio 'like for like'" rispetto al novembre 2007 in termini di vendite.

Secondo il manager, fino al 15 novembre a causa "del molto caldo le vendite sono calate del 10%, mentre con l'arrivo del freddo dopo il 15 novembre si è avuto un incremento del 10-15% delle vendite".

Su Natale "è ancora difficile fare una previsione". Comunque "il clima finora è stato forse ancora più importante della recessione per spiegare l'andamento delle vendite. Con l'arrivo del freddo le vendite sono partite".

Nonostante il gruppo si appresti a chiudere il prossimo esercizio fiscale ancora in utile, Beraldo non è favorevole alla distribuzione del dividendo. "Io non proporrò il dividendo, anche se ci saranno cassa e utili, poi decideranno gli azionisti. Ma sarei sorpreso se l'assemblea non accettase la mia raccomandazione di non distribuire" la cedola.

"Meglio tenere dentro la cassa e fare investimenti, come quello di Melablu", la catena di negozi di abbigliamento su cui è stato raggiunto un accordo di acquisto da parte di Coin a fine ottobre.

Dopo Melablu, la società non è alla ricerca di nuove acquisizioni. "Un mese fa ci è stata rifiutata un'offerta estremamente seria per Upim e non vogliamo rilanciare". Infatti, è poi andata in porto l'offerta "molto inferiore e a condizioni migliori per Melablu".