Atlantia, crescita traffico 5 mesi ferma per congiuntura - Ad

giovedì 12 giugno 2008 13:59
 

ROMA, 12 giugno (Reuters) - Il rallentamento dell'economia internazionale e gli effetti sulla congiuntura italiana hanno azzerato la dinamica del traffico nei primi cinque mesi del 2008 sulla rete autostradale gestita da Autostrade per l'Italia, del gruppo Atlantia (ATL.MI: Quotazione).

Lo ha detto a Reuters Giovanni Castellucci a cui è stato chiesto un commento sugli effetti che il ciclo economico di quasi recessione nel mondo sta avendo sul maggiore gruppo autostradale del Paese.

Nei primi tre mesi dell'anno, già consuntivati da Atlantia, le cose erano andate bene soprattutto grazie all'effetto del calendario.

"L'incremento del traffico del 3,4% registrato nel primo trimestre 2008, rispetto all'analogo periodo del 2007, beneficiava dell'anno bisestile e delle festività pasquali in marzo", ha spiegato Castellucci.

"Depurato da tali effetti, il traffico già risentiva del generale rallentamento dell'economia. Tale rallentamento si è confermato nei due mesi successivi", ha aggiunto l'Ad di Atlantia.

"Tuttavia, il dato complessivo relativo ai primi cinque mesi dell'anno non mostra un segno meno come avvenuto in alcuni altri Paesi, bensì una situazione di "crescita zero", se non addirittura in leggero progresso", ha detto Castellucci.

Un esempio di come la crescita rallentata dell'economia, appesantita dall'impennata dei prezzi del carburante, si sta riflettendo nei dati di traffico delle concessionarie nel mondo, si può ricavare ad esempio dalla fotografia che fa Cintra, uno dei principali operatori spagnoli che ha concessionarie anche fuori della Spagna e Oltreoceano e ha già diffuso i dati a maggio 2008.

L'andamento del traffico nei primi cinque mesi, raffrontato su base annua, è negativo, da -3,6% a -6,6% sulle due tratte della Costa del Sol, è positivo e poco sotto il 2% per la Radial4 (da Madrid a Ocana), cresce a due cifre sulla Madrid Levante (una tangenziale cittadina). Stessa situazione a macchia di leopardo in nordamerica, con i cali negli Usa dove il traffico sulla Skyway di Chicago è sceso dell'11% e quello sulla ITR nello stato dell'Indiana quasi dell'8%, mentre tiene in Canada con la 407 Etr che mostra incrementi del 3,9%.