Mps, parte da Lazio piano sviluppo per mercato corporate-Mussari

venerdì 27 novembre 2009 13:22
 

ROMA, 27 novembre (Reuters) - Banca Monte dei Paschi (BMPS.MI: Quotazione) ha presentata oggi a Roma una nuova attività dedicata alla clientela corporate, con cui punta ad aumentare la propria quota di mercato in un'area ritenuta strategica, sperimentando un nuovo modello che verrà replicato in altre regioni e che è parte del nuovo piano industriale che partirà nel 2010.

Lo hanno detto il presidente di Mps Giuseppe Mussari e il direttore generale Antonio Vigni che hanno illustrato a Roma struttura e obiettivi della nuova iniziativa.

"Con questa nuova offerta per la clientela corporate a Roma e nel Lazio puntiamo soprattutto a ridurre i costi e principalmente i tempi di risposta alle aziende, che sia un sì o un no deve arrivare dalla banca all'impresa in tempi ragionevoli", ha detto Mussari.

La scelta del Lazio, come apripista di questo progetto, "sicuramente sarà seguita da altre regioni e sarà una delle articolazioni del nuovo piano industriale", ed è spiegata dalla capacità di questo territorio "di uscire meglio e prima di altri dalla crisi, riconoscendo la centralità di Roma come centro economico del Paese", ha aggiunto il presidente di Mps.

Vigni ha ricordato che dopo la riorganizzazione che ha caratterizzato l'attività di gestione della banca negli ultimi mesi, "ora abbiamo 2.500 filiali sotto un unico brand e possiamo passare a una fase due con l'obiettivo di migliorare il rapporto con i territori. Il mercato corporate è l'area che, per ragioni legate al ciclo economico, ci interessa di più mettere sotto presidio", ha aggiunto, spiegando anche che in questo modo Mps occupa uno spazio sul mercato "perchè sono spariti una serie di interlocutori bancari".

Obiettivo dichiarato "è aumentare la quota di mercato degli impieghi, nel Lazio attualmente al 7,8%, portandola attorno al 10% che è la quota di raccolta e sportelli, rispettivamente al 9,88% e al 9,18%", ha spiegato Mussari.

"Ma quella è solo una parte del lavoro, che consiste anche nel riuscire a intercettare le piccole e medie aziende che hanno un potenziale di sviluppo per andare sul mercato".

Secondo Mps nei prossimi "4-5 anni queste aziende avranno necessità di ricapitalizzazione", ha spiegato Vigni.

La nuova attività verrà affidata a un team di 26 specialisti nell'analisi del credito, che si integrerà con la rete di 191 filiali che, dopo l'incorporazione di Banca Antonveneta, costituiscono la presenza di Mps nella provincia di Roma.   Continua...