February 25, 2013 / 9:35 AM / 4 years ago

Borse europee in cauto rialzo attendono il risultato del voto in Italia

3 IN. DI LETTURA

LONDRA (Reuters) - Le borse europee sono moderatamente positive e proseguono il cammino di cauta ripresa dai minimi degli ultimi mesi in un mercato che guarda con particolare attenzione alle elezioni in Italia e ai sui riflessi in Europa.

Il risultato delle elezioni in Italia è tra i meno prevedibili da molti anni e molti investitori temono che, anche per effetto di un previsto forte voto di protesta, uno scenario politico non chiaro possa compromettere le riforme economiche intraprese.

Secondo Achim Matzke, analista sugli indici azionari europei a Commerzbank, i titoli blue chip della zona euro si muoveranno in stretto range fino all'esito del voto italiano.

"C'è un supporto intorno a 2.580 punti e una resistenza a 2.675 punti. Mi aspetto movimenti all'interno della forchetta in attesa dei risultati delle elezioni in Italia", dice.

Intorno alle 10,10 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 sale dello 0,7% circa. Francoforte guadagna l'1%, Londra lo 0,69 e Parigi lo 0,46%.

I titoli in evidenza:

* VIVENDI balza del 3% dopo che, secondo indiscrezioni di stampa brasiliana, il gruppo media francese sarebbe vicino a chiudere un accordo per cedere una quota nella controllata tlc brasiliana GVT. Ubs ha inoltre alzato il rating sul titolo a "neutral" da "sell" e rivisto il target price a 14,50 da 13,60 euro.

* Sempre a Parigi ARCHOS, gruppo francese che produce tablet, scivola di oltre il 15% dopo avere annunciato una contrazione delle vendite del 10% nel 2012, penalizzata dal dominio dell'iPad della Apple.

* Il gruppo industriale tedesco SIEMENS intensificherà i propri sforzi per eliminare o ridurre la propria quota del 50% nella joint venture con Nokia, secondo quanto riportato dal Financial Times. Il titolo Siemens, che ha intanto annunciato l'aggiudicazione di un ordine da 300 milioni di euro in Turchia, sale di oltre un punto percentuale mentre il produttore finlandese di cellulari guadagna l'1,3%.

* Il gruppo media britannico PEARSON, proprietaro del Financial Times e della casa editrice Penguin, perde oltre il 4% dopo l'annuncio sulle attese di un utile piatto per il 2012 e che avvierà un piano di ristrutturazione da 150 milioni di sterline per riposizionare il business nel comparto dell'istruzione.

* Le banche regionali che controllano il CREDIT AGRICOLE hanno programmato un taglio di 1.400 lavoratori nel 2013 per effetto di mancate sostituzioni, scrive Les Echos che cita un documento interno della Fnca. Il titolo dell'istituto francese sale dell'1,2%

* Il direttore finanziario di DAIMLER, Bodo Uebber, intervistato dall'Handelsblatt, dice di non aspettarsi che il fondo sovrano cinese CIC rileverà una partecipazionde del 10% del gruppo automobilistico, contrariamente a quanto speculato dal mercato recentemente. Il titolo Daimler sale dell'1,1%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below