25 gennaio 2013 / 09:04 / 5 anni fa

Borsa Milano lieve calo, Mps +11,4%, passa di mano 12,4% capitale

Ingresso principale della Borsa di Milano. Milano, 10 dicembre 2012. REUTERS/Stefano Rellandini

MILANO (Reuters) - Chiusura in lieve calo per Piazza Affari che si muove in range stretto in una seduta di consolidamento, dove spicca il balzo di Mps con forti volumi dopo i recenti ribassi.

“Direi che si tratta di una giornata discreta, di consolidamento, con movimenti abbastanza contenuti e un po’ di rotazione”, dice un trader.

“Su Mps possiamo parlare di effetto mediatico, perchè molto di quanto uscito negli ultimi giorni si sapeva”, aggiunge. “Ora il titolo recupera. Dopo l‘assemblea di oggi penso sia destinato a riprendere un cammino più tranquillo”.

Secondo un altro, “dal punto di vista dell‘immagine dell‘Italia la vicenda Mps pesa e questo si sente sul mercato”.

A sostenere le borse europee nella mattinata i dati sulla fiducia delle imprese tedesche, superiori alle attese.

L‘indice FTSE Mib chiude in calo dello 0,17%, l‘AllShare perde lo 0,21%.

Scambi per 3,1 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst segna +0,18%.

* MPS chiude in rialzo dell‘11,36%, con volumi imponenti, passa di mano il 12,4% del capitale. Dal 4 gennaio giorno a oggi, periodo di volatilità molto elevata sul titolo, sono stati scambiati volumi pari a circa il doppio del flottante, che è il 47% circa del capitale. Secondo un trader si tratta solo di speculazione, “è difficile immaginare acquisti da parte di soggetti interessati a una partecipazione in questa fase ancora così turbolenta”.

* Gli altri bancari sono contrastati, con UNICREDIT che guadagna lo 0,43%. Debole INTESA SP che perde quasi un punto percentuale.

* PIRELLI in ribasso dopo la bocciatura da parte di Deutsche Bank a ‘hold’ da ‘buy’, con target price a 10,5 euro. [ID:nL6N0AU58A] “Alcuni broker esteri stanno suggerendo un po’ di realizzi”, dice un trader.

* Anche STM TOD‘S e SAIPEM si muovono in scia ai giudizi di tre broker. Exane Bnp Paribas (su Stm) ed Hsbc (su Tod‘s) hanno rivisto i rating a ‘overweight’. Barclays ha tagliato Saipem a ‘equalweight’ da ‘overweight’, con target price ridotto a 40 da 42 euro.

* Bene EXOR, positiva anche ieri, recupera con un po’ di ritardo i recenti rialzi della controllata Fiat.

* PIERREL in rialzo del 50%, dopo l‘annuncio di un accordo vincolante per l‘aggregazione della propria divisione ricerca con quella di MondoBiotech.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it

altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below