25 gennaio 2013 / 07:53 / 5 anni fa

Borse Europa sopra parità, volatilità, bene auto, frena energia

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta all‘insegna della cautela per le borse europee. Prevalgono i rialzi, ma il tasso elevato di volatilità invita alla prudenza. Frenano gli energetici.

Attorno alle 10 italiane, l‘indice delle bluechip europee FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,1% circa.

Per quanto riguarda le singole piazze, Londra è sostanzialmente invariata, Francoforte guadagna lo 0,9% circa, Parigi sale dello 0,3% circa, Madrid è in rialzo dello 0,2% circa, Lisbona avanza dello 0,4% circa, mentre Atene guadagna lo 0,5% circa.

Tra i titoli in evidenza:

* Positivo l‘automotive. Corre RENAULT.

* Sopra la parità le banche. Sale CREDIT AGRICOLE che ha raccolto 116 milioni di euro con la vendita di circa un terzo (il 5,2%) del 15,1% detenuto nella spagnola Bankinter, registrando una plusvalenza netta di 32 milioni.

* Arrancano gli assicurativi, con movimenti contenuti.

* Le società minerarie viaggiano in ribasso. SALZGITTER pesante: Ubs ne ha tagliato il rating a “sell” da “neutral”. Il broker ha ridotto la valutazione di ARCELORMITTAL a “neutral” da “buy” e il titolo ne risente. Fuori dal coro ANGLOAMERICAN dopo la pubblicazione dei dati trimestrali sulla produzione.

* Piatte le costruzioni, mentre il paniere dei gruppi chimici beneficia della corsa di BAYER e di CLARIANT, quest‘ultima spinta da un miglioramento del target price da parte di Berenberg.

* Attorno alla parità il food&beverage, così come lo stoxx delle società finanziarie.

* Negativo l‘healthcare. Debole NOVARTIS: l‘AD ha smentito le indiscrezioni sull‘intenzione di cedere la quota di ROCHE (debole).

* Poco mosso il paniere delle conglomerate industriali. WARTSILA pesante: la società finlandese ha archiviato il quarto trimestre con utili in crescita e preannunciato un incremento delle vendite quest‘anno fino al 10%, con un rallentamento rispetto al 2012.

* Media allineati al clima generale. Male JC DECAUX che ha comunicato, ieri sera, il dato sulle vendite 2012, in crescita dell‘1,5%.

* In rosso gli energetici. In controtendenza LUNDIN PETROLEUM: la compagnia ha annunciato di aver trovato greggio in un giacimento nel Mare del Nord.

* Utilities positive. Barclays ha rivisto i giudizi su diversi gruppi, tra cui FORTUM, VERBUND, ed ENDESA.

* Lusso ancorato alla parità. Hsbc ha rivisto i giudizi su diverse società del settore, tra cui CHRISTIAN DIOR e SWATCH.

* Ugualmente poco mosso il retail. PPR non beneficia granché della decisione di Hsbc di alzarne il target price a 186 da 162 euro.

* Tecnologici in denaro, nonostante i risultati deludenti di Apple e l‘outlook sul 2013 di Samsung. NOKIA affonda il giorno dopo la pubblicazione dei risultati. Ubs ha ridotto il target price della società finlandese a 2,80 da 3 euro.

* Tlc poco sopra la parità. ZIGGO corre: Espirito Santo ne ha incrementato il rating a buy da neutral.

* Salgono le società legate ai viaggi e al tempo libero. EASYJET si giova della decisione di Hsbc di alzarne il target price a 1.100 da 1.000 pence, nonché di quella di Deutsche Bank di portare l‘obiettivo di prezzo a 1.040 da 940 pence. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below