17 gennaio 2013 / 08:53 / tra 5 anni

Borsa Milano chiude positiva su ricoperture, toniche Mediaset, Fiat

Operatori di borsa a lavoro.Brendan McDermid

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in buon rialzo una seduta caratterizzata da da diffusa attività di short-covering. I guadagni sugli indici sono stati favoriti anche da movimenti tecnici in vista della scadenza delle opzioni di domani mattina.

"Si osservano, negli ultimi giorni, acquisti consistenti laddove sussistono più posizioni scoperte, vedi Mediaset, Fiat, ma anche ieri Diasorin" dice un trader. "Si approfitta del momento di calma borsistica e di un mercato in consolidamento, con un occhio alle scadenze, per ricoprire".

Nel primo pomeriggio i listini milanesi hanno accelerato, superando il punto percentuale, anche grazie a dati macro americani superiori alle attese.

"Sicuramente le cifre su nuove abitazioni e minori richieste di sussidi di disoccupazione costituiscono un fattore incoraggiante per l'economia mondiale. I listini hanno accelerato un po' su questi dati anche se ho idea che l'Europa si stia muovendo per conto proprio" dice un dealer.

L'indice FTSE Mib chiude in rialzo dell'1,43%, migliore in Europa, in scia alla spinta favorevole delle banche e di Fiat. Bene anche l'Allshare che avanza dell'1,38%. Si sono scambiati volumi per 2,3 miliardi di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst guadagna lo 0,41%.

* A guidare il listino principale è per tutta la seduta MEDIASET, che sale del 9,03% in scia alla promozione di Credit Suisse a 'outperform' e dopo lo scivolone a del 4,4% di ieri.

* Prosegue anche nel pomeriggio il rally di FIAT (+6,18%). Dalle sale operative segnalano come le parole di Marchionne abbiano contribuito a imprimere un'ulteriore accelerazione allo stock, favorendo l'entrata di nuovi ordini in acquisto, che sono si andati ad aggiungere alle ricoperture partite in mattinata.

* Ben comprate le banche. Tra le migliori UBI e MEDIOBANCA con guadagni tra il 2,95% e il 3,43%. Toniche le popolari, mentre UNICREDIT e INTESA SP avanzano rispettivamente del 2,41% e dell'1,71%.

* In controtendenza DIASORIN (-0,49%). Ieri il titolo era balzato del 4% sul finale di seduta, "probabilmente grazie a un grosso ordine" dice un trader. Deboli anche TENARIS e FERRAGAMO.

* Il Cda di TELECOM ITALIA (+1,47%), secondo una fonte, ha scelto di rinviare la decisione sulla cessione di TI MEDIA, che dovrebbe arrivare entro il 7 febbraio, quando è in agenda il Cda sui conti del gruppo tlc. Il titolo della controllata chiude in rialzo delL'1,28%.

* Brilla in scia a forti ricoperture, secondo un trader, la galassia UNIPOL-FONSAI. La prima chiude a +6,25%, mentre la seconda balza dell'11,45%. In volo anche PREMAFIN (+8,93%) e MILANO ASSICURAZIONI (+9,79%).

* Tra i minori, in luce DMAIL (+25%) su cui oggi era inibita l'immissione di ordini senza limite di prezzo. La società ha precisato in una nota di non avere sottoscritto alcun accordo per la cessione delle partecipazioni o delle aziende detenuta da Dmail. Balza sul finale anche MERIDIANA FLY.

* Bene MAIRE TECNIMONT che avanza dopo la richiesta di danni da 1,3 miliardi di dollari inoltrata contro Endesa nell'ambito di una procedura arbitrale in corso a Parigi. ENEL cede oltre 1%.

* Sul fronte opposto, precipita INDESIT (-8,47%). Ieri Maria Paola Merloni ha smentito a Reuters l'intenzione di mettere in vendita la società e disaccordi con gli altri membri della famiglia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below