December 19, 2012 / 7:57 AM / 5 years ago

Borse Europa a nuovi massimi anno dopo Ifo

4 IN. DI LETTURA

La sala operativa della borsa di Francoforte.Remote/Marte Kiessling

LONDRA (Reuters) - Per quanto contenuto, il nuovo progresso degli indici di borsa porta l'indice delle bluechip europee all'ennesimo record del 2012.

Imprime ulteriore accelerazione all'azionario - già confortato dal clima di maggiore ottimismo sullo sblocco del 'fiscal cliff' Usa - la lettura leggermene migliore delle attese dell'indice Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche a dicembre.

"Il mercato resta sostenuto dai progressi nella trattativa sul bilancio Usa... in linea di massima, comunque, va detto che mancano pochi giorni alla fine dell'anno e la maggioranza degli investitori ha già chiuso i libri contabili" spiega Lex van Dam, che per Hanpstead Capital gestisce asset per circa 500 milioni di dollari.

A livello settoriale particolarmente ben impostati i bancari, con l'indice del comparto in progresso di oltre 1%, seguiti dagli assicurativi. Pesante invece il segmento auto.

Intorno alle 10,30 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 avanza di 0,37%, con Francoforte a +0,18%, Parigi a +0,35% e Londra a +0,38%.

I titoli in evidenza:

* Rimbalza di 1,5% UBS, che evidentemente già in ampia parte incorporava l'annuncio del patteggiamento di un'ammenda da 1,4 miliardi di franchi da parte dell'autorità di sorveglianza sui mercati per il coinvolgimento nella manipolazione dei tassi Libor.

* Sotto i riflettori i bancari francesi, con BNP a +1,4%, SOCIETE GENERALE a +0,5% e CREDIT AGRICOLE a +1,2%. Sarà presentato oggi, a quasi un anno dall'ingresso all'Eliseo, il piano di riforma dei tecnici di Francois Hollande, che ha fatto della "guerra" al sistema finanziario uno dei pilastri della propria elettorale.

* In rialzo di circa mezzo punto percentuale LVMH dopo l'imprevisto addio del nuovo AD Jordi Constans per motivi di salute.

* SAP avanza di 0,6% dopo i risultati migliori delle attese riportati ieri dalla principale rivale Oracle, che starebbe guadagnando anche in Europa quote di mercato rispetto alla controparte tedesca.

* In rialzo di 1,5% il titolo SCHNEIDER ELECTRIC dopo l'annuncio della cancellazione del consiglio di sorveglianza e la nomina di Jean-Pascal Tricoire a presidente e CEO.

* A +0,3% BANKIA: il numero uno Jose Ignacio Goirigolzarri preferirebbe che l'istituto nazionalizzato venisse privatizzato secondo una tabella di marcia progressiva a più tappe ma non esclude si possa invece procedere a una vendita diretta. In un'intervista a 'Actualidad Economica' il manager ha definito quella di un'asta una delle opzioni ma non lo scenario principale.

* Affonda di 4% BUNZL, che ha parlato di un giro d'affari sostanzialmente in linea alle attese per l'esercizio 2012, in progresso di circa 6% a cambi costanti, e annunciato due nuove acquisizioni in Canada e Australia.

* MERCK KGAA cede oltre 3%: il nuovo farmaco Stimuvax per il trattamento dei tumori al polmone non ha conseguito i risultati clinici prospettati secondo l'ultimo studio sui pazienti.

* Risale di 0,3% TELEFONICA, che ha annunciato ieri investimenti in Argentina per 2 miliardi di dollari nel biennio 2013-2014. Il gruppo è prossimo alla quotazione della controllata sudamericana tramite Ipo.

* REPSOL avanza di 1,5%: il fondo sovrano cinese Cic, scrive il quotidiano 'El Confidencial', sarebbe interessato alla divisione di gas naturale liquefatto. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below