18 dicembre 2012 / 17:03 / 5 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo trainato da bancari su calo spread

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo con il resto d‘Europa, in un mercato trainato dai bancari sulla scia dello spread Btp/Bund sceso ai minimi dal 5 dicembre.

Aiutano anche i progressi nei colloqui per evitare il “fiscal cliff” Usa, trainato dai bancari sulla scia dello spread tornato sui livelli pre-crisi.

Si guarda con più serenità al mercato in vista di fine anno, con i trader che sperano in una chiusura ulteriore dello spread.

L‘indice FTSE Mib chiude in rialzo dello 0,94%, l‘Allshare dello 0,86%. Scambi a 1,7 miliardi.

Futures sul FTSE Mib +151 punti a 16.160.

In Europa, il paniere FTSEurofirst segna +0,56%.

* MPS ancora tra i migliori dell‘indice dopo il via libera di ieri della Ue alla ricapitalizzazione attraverso i Monti Bond. Brillano anche UBI e BANCO POPOLARE.

* UNICREDIT sale di oltre il 3%, INTESA SP del 2% circa.

* GENERALI in linea con l‘indice, nel giorno in cui la Banca d‘Italia dovrebbe prendere una decisione sul destino della quota del 4,5% detenuto nel capitale della compagnia triestina. Secondo la stampa la quota sara ceduta al Fsi, controllata dalla Cassa Depositi e Prestiti, con l‘obiettivo di cederla sul mercato nel giro di due/tre anni.

* FINMECCANICA sostenuta dalle attese per una chiusura a breve di alcuni dossier, tra cui la cessione della quota della controllata Ansaldo Energia per la quale è stata presentata ieri la proposta vincolante da parte della cordata italiana guidata da Fsi.Il presidente e AD, Giuseppe Orsi ha confermato che domani è in programma un Cda per valutare le proposte, ma ha specificato che la cessione deve essere oculata e non frettolosa.

* FIAT prosegue il rafforzamento dopo i ribassi delle ultime settimane sulle attese degli analisti per un aumento di capitale, che hanno spinto il titolo ai minimi di periodo sotto 3,3 euro. Restano comunque le incertezze sulla quota Chrysler.

* GEMINA in netto calo sulle indiscrezioni secondo cui il ministero del Tesoro non darebbe il via libera al contratto di programma per la controllata Aeroporti di Roma, che adegua le tariffe e permette di avviare gli investimenti per rinnovare lo scalo di Fiumicino.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below