Zona euro, Nouy (Bce): alcune banche hanno 'rimosso' problema sofferenza

venerdì 19 maggio 2017 10:28
 

FRANCOFORTE (Reuters) - Alcune banche della zona euro hanno un atteggiamento di negazione e rimozione verso il problema delle sofferenze, secondo quanto afferma il numero uno della vigilanza bancaria della Bce Daniele Nouy.

In un'intervista al quotidiano finlandese 'Talouselämä', rispondendo a una domanda sulla richiesta di sostengo pubblico da parte di Mps e più in generale sui ritardi nella pulizia dei bilanci bancari in Italia e Germania, Nouy spiega che "in tutti i Paesi della zona euro ci sono banche che non stanno andando molto bene me che sono determinate -- in maniera coraggiosa -- ad affrontare i loro problemi; poi ce ne sono altre che in qualche modo li hanno rimossi e dovranno cambiare per migliorare".

In dicembre la Bce, in qualità di Authority bancaria europea, ha stabilito in 8,8 miliardi di euro l'iniezione di capitale necessaria a Mps, ma in settimana Nouy ha sottolineato che occorre una "discussione addizionale" sulle perdite dell'istituto.

Ma anche dopo tali parole, l'AD Alessandro Falciai ha espresso "grande ottimismo" riguardo le trattative con Commissione e Bce sulla ricapitalizzazione precauzionale di Mps.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia