Candy torna in utile in 2016, non esclude acquisizioni

mercoledì 17 maggio 2017 14:57
 

MILANO (Reuters) - Il gruppo Candy, dopo essere tornato in utile nel 2016 e aver raggiunto oltre 1 miliardo di ricavi, punta a crescere di un ulteriore 10% di fatturato nell'anno in corso e non esclude future acquisizioni nel campo degli elettrodomestici ad incasso o piccoli elettrodomestici.

E' quanto spiegato dall'AD del gruppo Beppe Fumagalli, durante e a margine della presentazione dei risultati del gruppo.

Nel dettaglio, il gruppo Candy ha archiviato l'esercizio con ricavi consolidati in crescita del 10% a 1,035 miliardi, con un Ebit di oltre 48 milioni.

Per il 2017 il gruppo prevede un ulteriore incremento dei ricavi del 10% e punta a raggiungere un fatturato consolidato di 2 miliardi di euro nei prossimi 5 anni.

"Non lo escludo", ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano di possibili acquisizioni in futuro. "Con un gruppo che è tornato in attivo e che è supportato dalla famiglia mi sembra naturale che si possa guardare ad acquisizioni".

L'AD ha, inoltre, detto che continuerà a guardare all'Europa come area geografica e come settori ha citato il 'built in' e i piccoli elettrodomestici.

Esclusa per il momento, invece, una quotazione.

(Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia