BTP forti con Bund, tasso decennale tocca minimo due settimane

mercoledì 17 maggio 2017 19:03
 

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano archivia in rialzo una seduta caratterizzata da una forza condivisa con il resto del debito europeo, sulla scia di un'avversione al rischio che penalizza le borse favorendo il reddito fisso.

** Con richieste per 494 milioni nella sola giornata di oggi, l'ultima riservata agli investitori retail, il Btp Italia maggio 2023 chiude con ordini finali dei risparmiatori pari a 3,29 miliardi complessivi. La domanda totale per il comparto retail dell'edizione di ottobre si era fermata a 2,2 miliardi. Domani l'offerta proseguirà con la mattinata dedicata agli istituzionali, dalle 9 alle 11.

** In seduta, il decennale ha rotto al ribasso la soglia di 2,25% di rendimento ed è tornato al di sotto di quella di 180 punti base in termini di spread. Il bechmark a 10 anni giugno 2027 ha toccato in seduta il minimo di rendimento a 2,157%, livello che non vedeva dallo scorso 2 maggio.

** Sul fronte primario a livello europeo, dopo il nuovo Oat 30 anni da 7 miliardi lanciato ieri dalla Francia, oggi si è attivata sul comparto lunghissimo anche la Germania, con 812 milioni di euro del Bund trentennale collocato con un tasso medio in rialzo a 1,24% da 0,87% e un rapporto di copertura balzato a 2,3 da 1,2. Madrid ha annunciato che porrà in asta domani fra 4 e 5 miliardi di euro in quattro titoli di Stato a medio-lungo termine. Si tratta del Bono luglio 2020 cedola 1,15%, gennaio 2024 4,8%, luglio 2026 5,9% e aprile 2027 1,5%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia