Atlantia annuncia offerta su 100% Abertis per creare leader mondiale

lunedì 15 maggio 2017 16:26
 

di Stefano Bernabei

ROMA (Reuters) - Atlantia ha promosso un'offerta sulla totalità delle azioni Abertis Infraestructuras Sa per una operazione che punta ad essere amichevole e che valorizza il gruppo spagnolo oltre 16,3 miliardi di euro, per creare il principale operatore di autostrade al mondo.

L'AD di Atlantia Giovanni Castellucci fin dall'inizio della trattativa ha parlato di operazione amichevole e da non fare a tutti i costi. Oggi ha detto di confidare che l'offerta "possa essere considerata friendly ed attrattiva per gli azionisti, gli stakeholders ed il management di entrambe le società". E ha aggiunto: "Pensiamo di esserci riusciti".

Da Madrid sia il principale socio Criteria Caixa che gli amministratori del gruppo spagnolo fanno sapere che si prenderanno tutto il tempo necessario per valutare l'offerta

Malgrado i continui contatti con la parte spagnola e un'operazione che sembra tagliata sulle esigenze di Caixa, una fonte italiana osserva che "non si può dire dire che l'operazione è fatta. Gli spagnoli non hanno interesse a dire subito che sono d'accordo. Le chance di una controfferta sono probabilmente poche o nulle, ma perchè chiudere la porta prima del tempo?".

Nel corso di una conference call, Atlantia ha spiegato che prima dell'annuncio ci sono stati contatti "intensi" con Criteria Caixa, azionista di Abertis con oltre il 24%, ma che non ci sono accordi formali, ne' con questo ne' con gli altri azionisti, ne' tantomento con il management di Abertis.

Prezzo e il contenuto dell'offerta, ha chiaramente detto Castellucci, non si toccano: "Il prezzo è buono, corretto, non è un test", ha detto nella conference in inglese.

Il titolo Atlantia ha reagito con un rialzo superiore al 3% oltre 25 euro, mentre Abertis perde 0,7% a 16,34 euro. Un trader a caldo ha detto: "Piace il prezzo e l'espansione della società (conseguente all'operazione) e il fatto che riescono a gestirla dal punto di vista del finanziamento".

  Continua...