Greggio, prezzi vicini a minimi sei settimane su timori per attuazione tagli Opec

giovedì 15 giugno 2017 12:18
 

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio scambiano in calo, non lontano dai minimi di sei settimane, zavorrati dall'abbondanza di scorte e dai dubbi sulla capacità dell'Opec di mettere in atto i previsti tagli alla produzione.

** Attorno alle 11,55, il futures Brent a Londra cede 0,04 cent a 46,96 dollari dopo aver toccato il minimo dal 5 maggio a 46,70 dollari, mentre il derivato Usa perde 13 cent a 44,61 dollari, anche in questo caso non lontano dal minimo di sei settimane di 44,43 dollari.

** L'Opec e gli altri paesi produttori hanno promesso di limitare la produzione fino almeno alla fine del primo trimestre del prossimo anno per cercare di sostenere i prezzi.

** Tuttavia le scorte si attestano vicino ai massimi storici in diverse aree del mondo e molti trader si aspettano ulteriori cali dei prezzi.

** L'agenzia americana Eia ha alzato le stime per la crescita della produzione interna del 2017 a 460.000 barili al giorno da un calo di 80.000 barili previsto a dicembre.

** L'Opec si aspetta ora che la produzione Usa aumenti di 800.000 barili al giorno nel 2017, il che fa pensare che l'eccesso di produzione globale sia destinato a continuare.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia