Borsa Milano chiude in calo con banche, male titoli oil, denaro su Italgas

mercoledì 14 giugno 2017 18:02
 

MILANO (Reuters) - MILANO, 14 giugno (Reuters) - Piazza Affari inverte la rotta con Wall Street nel pomeriggio e chiude con segno meno una seduta partita bene, sottoperformando rispetto alle piazze europee per la debolezza dei bancari.

Su Wall Street hanno pesato i dati macro su vendite al dettaglio e prezzi al consumo, peggiori delle attese.

** L'indice FTSE Mib ha chiuso in calo dello 0,61%, l'Allshare dello 0,49%, lo Star è piatto. Volumi per 2,72 miliardi di euro. Deboli Londra e Parigi, timidamente positiva Francoforte.

** Debole tutto il settore bancario (-1,17%) con ribassi più evidenti per UNICREDIT (-2,16%), mentre mostrano una discreta tenuta BANCO BPM che chiude piatta e INTESA SANPAOLO (-0,31%).

** ITALGAS ha chiuso in rialzo del 2,75% rimbalzando dopo i recenti ribassi. Secondo un broker il titolo ha una buona visibilità dei risultati e la società è ben posizionata per beneficiare della tendenza a una maggiore concentrazione del settore. Volumi nella norma.

** FIAT CHRYSLER (-3,05%) soffre della notizia di discrepanze rilevate dai ricercatori dell'Università della West Virginia sui veicoli con motori diesel prodotte nelle emissioni fra la strada e il laboratorio. In realtà, secondo un trader, la notizia è stata un'occasione per prendere beneficio sui recenti rialzi.

** Deboli i petroliferi come ENI (-1,07%), SAIPEM (-1,28%) e TENARIS (-2,71%) sulla scia del calo del greggio.

** Scivola del 5,43% AMPLIFON dopo il collocamento di circa il 4% del capitale da parte del socio di riferimento Ampliter e di Tip.

** All'Aim DIGITAL360 mette a segno un altro consistente rialzo (+16,20%) dopo l'ottimo debutto di ieri.   Continua...

 
L'ingresso di Borsa Italiana a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini