Greggio, in rialzo su impegno saudita a realizzare tagli a forniture

martedì 13 giugno 2017 12:53
 

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio salgono leggermente dopo che l'Arabia Saudita ha detto che farà significativi tagli all'export a luglio fra segnali di una diminuzione nella scorte di greggio Usa, sebbene la crescente produzione americana continui a pesare sul mercato.

** Il futures sul Brent tratta a 48,64 dollari al barile, in salita di 35 centesimi, mentre il greggio benchmark Usa si attesta a 46,38 dollari, in crescita di 30 centesimi.

** L'Arabia Saudita, il principale esportatore al mondo, sta spingendo all'interno dell'Opec, insieme a Russia e ad altri produttori nel tagliare la produzione di circa 1,8 milioni di barili al giorno fino a marzo 2018 con l'obiettivo di fare salire i prezzi del petrolio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia