Borse Asia-Pacifico a massimi da oltre due anni

venerdì 2 giugno 2017 08:28
 

2 giugno (Reuters) - - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono ai massimi da oltre due anni oggi, con una serie di dati Usa su manifatturiero e occupazione e la crescita dell'attività industriale europea ad alimentare l'ottimismo degli investitori.

L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,10 segna +0,59% a 501,53 punti. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo dell'1,6%.

"Il sentiment del mercato è molto buono", commenta Masahiro Ichikawa, senior strategist di Sumitomo Mitsui Asset Management.

L'indice di volatilità di Wall Street, spesso considerato un indicatore della paura degli investitori, è sceso sotto 10, vicino al minimo da un decennio toccato il mese scorso, un altro segnale della fiducia degli investitori nella stabilità, almeno per ora, del mercato.

I prezzi del greggio scendono sui timori di un eccesso di produzione, nonostante un calo delle scorte Usa superiore alle attese.

SHANGHAI vira in territorio positivo dopo le perdite iniziali: lo yuan forte e nuove restrizioni sulle vendite di azioni spingono alla cautela gli investitori, che temono problemi di liquidità e incerte prospettive economiche.

HONG KONG a nuovi massimi da 23 mesi. Il titolo Prada guadagna l'1,75%.

SYDNEY ha chiuso a +0,9%, TAIWAN a +0,7%.

SEUL positiva, spinta dal dato relativo al Pil, che a gennaio-marzo ha segnato la crescita maggiore da sei trimestri.

Positive MUMBAI e SINGAPORE.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Due uomini passano davanti al logo di Singapore Exchange (SGX) nel distretto finanziario di Singapore. REUTERS/Edgar Su